GINECOLOGO – OSTERICO SPECIALISTA DI FERTILITA – MD, MSC, MMSC, PHD

Congelamento Degli Ovociti

Raggiunta una certa età, le donne possono sentirsi spinte a dover formare una famiglia per evitare in futuro il rischio di aver problemi nel tentativo di concepire. Con il congelamento degli ovociti, le donne possono concentrarsi su altre priorità della loro vita in quel momento, senza sacrificare la possibilità di avere una famiglia.

Il congelamento degli ovociti è una tecnica di conservazione della fertilità in cui le uova di una donna vengono prelevate dalle ovaia e congelate per essere utilizzate in seguito. Il congelamento degli ovociti è un’opzione per le donne che desiderano preservare la loro fertilità in un’età in cui i loro ovociti sono più vitali. Raccomandiamo alle donne di congelare i loro ovociti intorno ai 20 anni o comunque entro l’età di 35 anni. Tuttavia, non esiste un limite di età: tutto dipende dal corpo della donna e se gli ovociti possono ancora essere prelevati dalle ovaie.

Gli ovociti sono le cellule più grandi del corpo umano, per questo motivo le piu’ suscettibili ai danni causati dalla formazione di cristalli di ghiaccio durante il congelamento. Questo danno può essere minimizzato usando la vitrificazione come metodo di congelamento.

Che cos’è la vitrificazione?

La vitrificazione è un metodo di congelamento rapido delle uova che impedisce la formazione di cristalli di ghiaccio, possibile rischio con altre tecniche di congelamento tradizionali, che possono danneggiare l’ovulo, lo sperma, l’embrione o il tessuto ovarico. La vitrificazione disidrata le cellule prima del congelamento degli ovociti utilizzando agenti protettivi per rimuovere quanta più acqua possibile (evitando così la dannosa formazione di cristalli di ghiaccio).

Tasso di sopravvivenza degli ovociti congelati

È stato dimostrato che il miglior processo di congelamento degli ovociti, la vitrificazione, ha un tasso di sopravvivenza del 99%. Con i metodi tradizionali di congelamento, invece, il tasso di sopravvivenza degli ovociti si aggira intorno al 55% .

Questa svolta nella conservazione della fertilità permette anche alle donne che si sottoporranno a trattamenti medici, i quali potrebbero influire sulla loro fertilità, di conservare ovociti sani. Se fosse interessata a un possibile congelamento degli ovociti presso il Garavelas Medical Group al fine di  preservare la sua fertilità, la invitiamo a richiedere oggi stesso una consulenza con noi.

A chi è consigliato il congelamento degli ovociti?

I candidati ideali includono:

• Donne in buona salute che vogliono preservare la loro fertilità.

• Donne che vogliono donare oviciti a un membro della famiglia, un amico o uno sconosciuto.

• Donne che devono sottoporsi a qualsiasi procedura (o intervento chirurgico) che potrebbe uccidere alcuni ovociti (rimozione di una cisti ovarica o persino di un fibroma)

• Donne malate di cancro che stanno per sottoporsi a radioterapia o chemioterapia.

Il miglior successo nel preservare la fertilità, è dato anche dalla scelta della clinica nella quale congelare gli ovociti.

Il Garavelas Medical Group-Iolife IASO è un centro di competenza medica di fama mondiale, il che può rendere piu’ facile la scelta della clinica migliore a cui affidarsi.

Al fine di trovare la clinica che riesca e gestire  al meglio le sue esigenze e uno specialista della fertilità di alto livello dovrà cercare quanto segue:

• Cure personalizzate: i trattamenti di fertilità, incluso il congelamento delle uova, sono più efficaci se personalizzati in base alle esigenze specifiche di ciascun paziente.

• Approcci standardizzati alla cura della fertilità spesso includono più farmaci per la fertilità di quanto sia necessario, il che si traduce in un aumento del numero di effetti collaterali e disagi. Una clinica di alta qualità non solo prescriverà i farmaci strettamente necessari al suo trattamento, ma aumenterà anche la sicurezza e limiterà i disagi.

• Tecniche avanzate: la tecnologia utilizzata da un centro di fecondazione assistita può avere un impatto significativo sul successo della conservazione della fertilità. Tradizionalmente, le uova vengono congelate con un metodo di lento schiacciamento che riduce gradualmente la temperatura delle uova. Sfortunatamente, questo metodo di congelamento può provocare la formazione di cristalli di ghiaccio che possono essere dannosi per le uova. La vitrificazione, invece, è un metodo all’avanguardia per congelare le uova che elimina virtualmente la possibilità di formazione di cristalli di ghiaccio. Il tasso di sopravvivenza per il processo di congelamento e scongelamento con metodi di congelamento tradizionali è del 55 %. Quando si utilizza la vitrificazione, il tasso di sopravvivenza per congelamento e scongelamento aumenta al 99%

• Percentuali di successo: gli ovociti congelati per un uso futuro verranno infine trasferiti nell’utero della donna usando un protocollo di fecondazione in vitro. Pertanto, è importante comprendere il tasso di successo complessivo di fecondazione in vitro dell’unità di fecondazione assistita a cui ci si affida. È importante selezionare un’unità con un track record di successo ed esperienza nel lavorare con donne che stanno cercando di preservare la loro fertilità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email